Aggiornare il BIOS

Posted in: Hardware |

Forse è una delle operazioni più delicate da compiere sul proprio PC ma a volte si rende necessario l’aggiornamento per risolvere problemi o incompatibilità o nel caso si voglia passare ad un nuovo processore non supportato dal vecchio bios. Ho preparato questa semplice guida spiegata passo-passo per cercare di rendere più agevoli le operazioni da compiere.

bios

Innanzi tutto occorre scaricare l’aggiornamento dal sito della casa costruttrice. Se avete problemi col reperire informazioni sul vostro bios e/o sulla scheda madre potete collegarvi al sito www.ping.be/bios dove trovate informazioni in merito a bios e aggiornamenti oltre a un motore di ricerca apposito per queste informazioni. Seguite attentamente le istruzioni che trovate sul sito. Oltre all’aggiornamento del file del bios (in genere .bin) occorre scaricare l’utility generalmente chiamata flash.exe che serve a scrivere il nuovo bios e a compiere altre operazioni quali il salvataggio del vecchio bios.

Fatto questo potete scegliere se riavviare il computer in modalità MS-Dos (attenzione non in finestra Dos!) oppure se creare un disco di avvio nel quale includere anche il file .bin e l’utility flash (per creare un disco di avvio andate in Pannello di controllo -> Installazione applicazioni -> Disco di ripristino e cliccate su Crea disco). Potete anche entrare in modalità MS-Dos dal boot menù premendo F8 dopo il riavvio del sistema. Di seguito vi indico la procedura che seguo io, poi ognuno può scegliere quella che gli sembra più consona alle proprie esigenze.

Salvate il file del bios e l’utility flash sulla root C:\ e riavviate il sistema. Prima ancora di sovrascrivere il vecchio bios dovrete entrare nel Setup del Bios (premete Canc alla schermata iniziale); qui andate in Chipset Feature Setup (Bios Award) o in Advanced CMOS Setup (Bios AMI) e impostate la voce System Bios Cacheble su Disabled. Salvate e riavviate il computer.

Dopo che il sistema ha eseguito la fase di POST premete F8 ripetutamente finché non vi appare il boot menù; qui scegliete Modalità provvisoria con supporto di rete.

Al prompt dei comandi digitate C:\flash.exe (o il nome dell’utility flash che avete). Vi apparirà ora la schermata dell’utility flash dove vi viene chiesto il nome del file .bin che volete scrivere. Dategli il nome esatto incluso il percorso (se ad esempio il file del bios si chiama bios.bin e lo avete salvato in C:\, digitate esattamente C:\bios.bin) e poi dite di salvare il vecchio bios. A questo date il nome old.bin e salvatelo. Ora siete pronti a sovrascrivere il vecchio bios.

Fate attenzione a non riavviare il computer prima che l’operazione sia completamente finita! Se accade ciò, come per esempio se va via la corrente mentre si sta scrivendo il bios, sarà molto difficile, se non impossibile, recuperare la scheda madre, quindi meglio non eseguire queste operazioni nel bel mezzo di un temporale!

Attenzione, perché a volte il nome del file da scrivere va messo dopo il nome dell’utility flash. Ad esempio in alcuni bios AMI bisogna scrivere C:\amiflash.exe nomefile.bin. Una volta sovrascritto il vecchio bios riavviate il computer ed entrate nel bios per modificarne i parametri nuovi e vecchi.

(Articolo visitato: 4.273)

Lascia un Commento!